Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

“Sto alla porta e busso”

9 novembre - 20:45 /22:00

9 novembre alle 20,45, in Auditorium

Il Vangelo di Marco : cercare, avere paura, scegliere

Il testo di riferimento per gli incontri e le riflessioni proposte quest’anno da “ Sto alla porta e busso”  è il Vangelo di Marco con un sottotitolo dato da  tre verbi “ cercare, avere paura, scegliere”  che  frequentemente   si incontrano nel vangelo di Marco che è il  più antico, più  corto e drammatico di tutti gli evangeli.

Calati nella nostra attualità queste 3 parole sono state coniugate a tre realtà specifiche e relativi appuntamenti.

1)  “Avere paura” al mondo del carcere, luogo totalizzante di  punizione ed esclusione che apre a dibattiti interessanti perchè il tema  è complesso e la realtà interna al carcere è  poco conosciuta. Il 9 novembre alle 20,45, in Auditorium, ci aiuteranno a capire e conoscere : il cappellano del carcere di Bologna, padre Marcello Mattè, la dott.ssa Elisabetta Laganà per tanti anni presidente dell’Associazione Volontari in carcere e   garante per i diritti dei detenuti e la testimonianza di un detenuto in semilibertà che in carcere ha fatto un percorso di studi che lo ha portato a conseguire diverse lauree ed ora presta servizio presso una associazione bolognese.

2) “Cercare “ al mondo di chi vive in terre di conflitti e tensioni sociali.  Il 12 novembre , alle 20,45 in Auditorium, il dott. Jhon Mpaliza, ingegnere informatico che si è licenziato dal Comune di Reggio Emilia, dove lavorava come programmatore, per diventare “ Camminatore di pace” e in questo modo far conoscere a tutti la realtà drammatica che si vive nella sua terra, il Congo, soprattutto riguardo le miniere di coltan, materiale indispensabile per la costruzione di cellulari e computer. Insieme a lui ascolteremo la testimonianza di Giacomo Rondelli, oggi budriese, che ha trascorso con la sua famiglia diversi anni in Eritrea, con progetti di solidarietà, ed oggi è presidente della Cooperativa Sociale DoMani che segue i minori stranieri non accompagnati c/o Eremo di Ronzano. Avremo la testimonianza di Tommaso Carturan che ha fondato l’associazione “Artemigrante”, nata a Bologna ed oggi diffusa in tante città italiane, che utilizza l’arte come linguaggio e strumento  per l’ integrazione e l’ inclusione.

3) “ Scegliere” al mondo delle dipendenze. Il 15 novembre, alle 20,45, in Auditorium, la Comunità Giovanni XXIII° ci racconterà esperienze e modalità di uscita dalla schiavitù della dipendenza. Avremo con noi Leonardo Guaraldi, operatore presso una comunità di recupero, la dott.ssa Letizia Tonelli, medico e specializzanda in psicoterapia, Simone Dalmonte, laureato in psicologia, volontario per la prevenzione  e la testimonianza di chi ha intrapreso un cammino di recupero e uscita dalla dipendenza.

4) “Scegliere” al mondo della legalità. Il 17 novembre alle 10,30,c/o la Libreria dei Segreti, in p.zza Mafalda di Savoia, la prof. Rosaria Cascio, docente ad un liceo di Palermo, allieva di don Pino Puglisi, presenterà il suo libro “ Una vita per gli altri”, biografia di padre Puglisi, santificato dalla Chiesa come primo martire di mafia.
Il percorso si concluderà il 23 novembre, alle 21, al Teatro Consorziale di Budrio, con lo spettacolo teatrale “ Il Muro” scritto, diretto ed interpretato dal Teatro Civile di  Marco Cortesi e Mara Moschini . Saranno   raccontate  4 storie vere di chi ha sfidato il muro di Berlino, di chi ha vissuto sulla sua pelle, con coraggio, questi 3 verbi per raggiungere la libertà e sbriciolare il Muro più alto d’Europa. 

Per info: Paola 3392224521

Gli incontri elencati, sono proposti al mattino  alle classi del polo scolastico e costituiranno l’oggetto di un concorso artistico-letterario per le scuole superiori.

Condividi:

Dettagli

Data:
9 novembre
Ora:
20:45 /22:00
Categoria Evento:

Luogo

AUDITORIUM
Via Saffi, 50
Budrio, BO 40054 Italia
+ Google Maps
Chiudi il menu